Partenariati

Youth in Action 2022

Una possibilità di incontro tra giovani e aziende sui temi della sostenibilità

Partenariati

Youth in Action 2022

Una possibilità di incontro tra giovani e aziende sui temi della sostenibilità

Fondazione Unipolis è partner della Call for Ideas “Youth in Action for Sustainable Development Goals – Edizione 2022", che ha l'obiettivo di raccogliere e premiare le migliori idee progettuali presentate da giovani under 30 per rispondere alle sfide che oggi il mondo Business e il Terzo Settore devono affrontare per contribuire al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile individuati nell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Fondazione Italiana Accenture e Fondazione Allianz UMANAMENTE sono i promotori del concorso e ciascun soggetto partner, tra cui Fondazione Unipolis, ha avuto il compito di presentare una “Sustainability Challenge", ovvero un brief su una tematica di sostenibilità economica, sociale o ambientale che è interessata ad approfondire. Ogni partecipante ha potuto rispondere a una o più Sustainability Challenge proponendo la sua idea progettuale.

La sfida di Fondazione Unipolis  ha come riferimento l'Obiettivo 10 - Ridurre le disuguaglianze e l'Obiettivo 11 - Città e Comunità sostenibili.

IL CONTESTO

Da dove nasce la nostra Sustainability Challenge?

  • “La velocità e la portata dell'urbanizzazione presentano delle sfide rispetto alla possibilità di assicurare abitazioni, infrastrutture e trasporti adeguati, così come i conflitti e la violenza. Quasi un miliardo di persone sono classificate come poveri urbani e la maggior parte vive in insediamenti urbani informali." (unric.org)
  • Dall'inclusione sociale alla crescita sostenibile, le città giocano un ruolo primario per lo sviluppo e la riduzione della povertà. (habitat3.org)

  • La pandemia ha esacerbato le disuguaglianze sociali causando segregazione sociale e allargando i divari preesistenti.
  • È sempre più evidente la necessità di aprire un dibattito intorno al “diritto alla città": un diritto in potenza coniato dal filosofo Henri Lefebvre e richiamato esplicitamente anche nell'ultimo report di Un-Habitat (“The value of sostainable urbanization" 2020). Il diritto alla città prefigura un orizzonte di sviluppo urbano inclusivo in cui si incontrano la possibilità di partecipazione attiva alla società urbana e il godimento del benessere e delle opportunità collettivamente prodotte, indipendentemente dal possesso di beni. 


LA NOSTRA SFIDA

  • Sviluppare un progetto di intervento locale che supporti l'incremento e il consolidamento della capacità d'accoglienza ed inclusione della città, partendo dall'analisi dei fattori di disuguaglianza che caratterizzano il modello novecentesco delle realtà urbane.

  • Considerare gli spazi pubblici dei quartieri delle città come centrali nella costruzione di nuove forme di aggregazione sociale e di relazione tra spazi e persone.

  • Sviluppare questa progettualità affinché possa aumentare l'awareness di Unipolis, sorreggendo saldamente il progetto con modelli e processi comunicativi efficaci che raggiungano il target/i target di riferimento scelto/i.

  • Nel disegnare il progetto si dovrà tenere conto di: contesto di riferimento, analisi SWOT, obiettivi, leve, strumenti, stakeholder ed azioni, budget e tempistiche, canali impiegati.


PREMIO

Un tirocinio retribuito o una collaborazione occasionale​.

Per partecipare c'è tempo fino alle ore 12 del 22/04/2022.​

Per maggiori informazioni consulta il regolamento.​

PARTECIPA​​​


Informazioni

  • Tipologia: Partenariati
  • Attivita: Benessere

Numeri chiave

concorso a premi
sustainability challenges
obiettivi Agenda 2030

Obiettivi Agenda 2030

10 - Ridurre le disuguaglianze;

10Ridurre le disuguaglianze

11 - Città e comunità sostenibili;

11Città e comunità sostenibili