Disabilità e mobilità sostenibile: come sarà l'Italia del 2060

22/09/2020
  • ​Il nostro Paese sarà meno affollato (55 milioni di abitanti rispetto ai 60 milioni attuali, -10%) e caratterizzato da un invecchiamento della popolazione (gli over 74 cresceranno del 70%).

  • Previsto un incremento del 25% del numero delle persone con disabilità (che diventeranno 4 milioni) e passerà dal 5,2 al 7,2 la percentuale di popolazione con disabilità rispetto a quella totale. Aumenterà del 51% il numero delle persone con disabilità over 64 (da 2 a 3 milioni) e, fra queste, gli over 74 passeranno da 1,5 a 2,5 milioni).

  • Sul fronte mobilità, oltre 2 milioni di persone con disabilità utilizzeranno regolarmente mezzi di trasporto e, di questi, uno su due sarà conducente d'auto.

  • Strade connesse e intelligenti, auto a guida autonoma e un ecosistema pubblico/privato potranno rappresentare le risposte verso un modello di sviluppo sostenibile che favorisca il diritto alla mobilità per le persone con disabilità.

Nell'Italia più anziana e meno popolata del 2060, le persone con disabilità cresceranno del 25%. Sul fronte della mobilità, i soggetti con disabilità che utilizzeranno i mezzi di trasporto saranno 2 milioni, il 50% dei quali guiderà un'auto e non rinuncerà a essere conducente. In questo scenario e di fronte alla domanda su come i mezzi di trasporto pubblico ​potranno rispondere alle esigenze di questa popolazione, il diritto negato alla mobilità sostenibile per le persone con disabilità si aggraverà nel 2060 se l'Italia non sceglierà con decisione la via dello sviluppo sostenibile.

È quanto emerge dalla ricerca “Il paradosso della mobilità", realizzata da Fondazione Unipolis, in collaborazione con ANGLAT (Associazione Nazionale Guida Legislazioni Andicappati Trasporti), che, nella Settimana Europea della Mobilità 2020 e nell'ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile di ASviS, mette a confronto l'Italia di oggi con quella del futuro. 

I risultati del rapporto sono stati presentati nel corso di un evento, svoltosi il 21 settembre, da Marisa Parmigiani, Fondazione Unipolis, Fausto Sacchelli, Fondazione Unipolis, Roberto Romeo, ANGLAT, Sara Fulco, Angolazioni Rotonde, Marco Monesi, Città Metropolitana di Bologna.

Con la partecipazione e gli interventi di:

Antonio Avenoso, Executive Director - European Transport Safety Council
Piero Ragazzini, Segretario Generale - FNP CISL
Mina Cilloni, Segretario nazionale - SPI CGIL
Giada Maio, Referente energia e mobilità / TPL - Anci nazionale
Maria Lap​ietra, Assessore alla mobilità - Comune di Torino
Alessandro Fuschiotto, Roma Servizi per la mobilità
Federico Camporesi, Coordinatore della rete europea ARFIE
Alberto Alberani, Vice Presidente Legacoopsociali
Alessandro Geri, Referente nazionale del progetto di recupero del Sentiero Italia CAI
Enrico Troiani, Segreteria nazionale Uil Pensionati
Eleonora Selvi, Portavoce Senior Italia
Fausto Viviani, Portavoce Forum Terzo Settore Emilia – Romagna
Mauro Sorbi, Presidente Osservatorio per l'educazione alla sicurezza stradale - Emilia-Romagna
Maria Francesca Picchio, CNA Pensionati Nazionale e Segretario Regionale CNA Pensionati 

"La pubblicazione "Il paradosso della mobilità" affronta il tema di un diritto che è tra quelli fondamentali per le persone con disabilità: la mobilità personale - afferma Roberto Romeo, Presidente ANGLAT -. L'articolo 20 della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, ratificata dall'Italia con la Legge n.18/2009, ne definisce i criteri e gli ambiti ai quali gli Stati Parte devono conformarsi. Le prospettive di reale bisogno di mobilità nei prossimi anni, in relazione anche alle dinamiche di invecchiamento della popolazione e dunque non solo in rapporto alle disabilità motorie, devono renderci consapevoli sulla necessità di realizzare a livello di Paese e con il concorso di tutti i player pubblici e privati, politiche che favoriscano gli investimenti per realizzare interventi strutturali che pongano al centro e trasversalmente agli interventi di settore, la mobilità e l'accessibilità per le persone con disabilità. Progetti che sarebbe auspicabile integrare tra quelli da presentare, a breve, all'Europa".

"I dati che emergono dalla ricerca evidenziano che affrontare le problematiche della sostenibilità delle aree urbane è una componente fondamentale dell'intervento su un modello di sviluppo che si sta dimostrando non più percorribile – dichiara Marisa Parmigiani, Direttrice Fondazione Unipolis -. Una delle prime caratteristiche a rendere queste aree sostenibili è proprio il grado di accessibilità che le stesse sono in grado di offrire in primo luogo ai loro cittadini, ma altresì a tutti coloro che la città devono raggiungere. Accessibilità per i più fragili significa migliore accessibilità per tutti in tutte le fasi della propria vita, con una generale e complessiva miglior qualità della vita, riduzione dei fattori di stress e di condizioni in cui risorse/competenze e talenti possono essere impiegati al meglio. Non essere accessibile per una città significa condannarsi a non valorizzare tutte le opportunità, significa quindi essere meno attrattiva e così competitiva".

Secondo la ricerca, tra 40 anni, l'Italia sarà meno popolata rispetto a quella attuale (poco più di 55 milioni di abitanti rispetto agli attuali 60 milioni, -10%) e caratterizzata da un invecchiamento della popolazione (gli over 74 cresceranno del 70%) e da un incremento del numero delle persone con disabilità (+25%, pari a quasi 4 milioni di unità). In particolare, aumenterà del 51% il numero delle persone con disabilità over 64 (da 2 a 3 milioni) e, fra queste gli over 74 passeranno da 1,5 a 2,5 milioni. Nel 2060 gli over 74 rappresenteranno il 64,1% della popolazione con disabilità rispetto all'attuale 47,6%.

Sul fronte della mobilità, oltre 2 milioni di persone con disabilità utilizzeranno regolarmente mezzi di trasporto e, di questi, uno su due sarà conducente d'auto. Nel confronto con il 2060, come evidenziato, sono gli over 64 in crescita e questo trend riguarderà anche il dato relativo all'uso dell'auto: la persona con disabilità, anche se over 64 e soprattutto se over 74, non rinuncerà a essere conducente. Infatti, su 1 milione di soggetti che la proiezione ci indica come conducenti d'auto, gli over 64 sono il 50,1% e, fra questi, il 29,2% ha oltre 74 anni. In particolare, si stima che si registrerà un incremento di 115.000 over 74 conducenti di auto.

Fra gli over 64, rispetto alla scelta dell'auto, l'uso del TPL urbano e del treno sarà inferiore rispettivamente del 45,3% e del 67,1%, così come l'uso del TPL extraurbano crolla del 78,6%. E se ci focalizziamo sugli over 74, rispetto all'uso dell'auto, l'uso del TPL urbano e del treno calerà rispettivamente del 32,8% e del 69%, per arrivare a un meno 77,9% nel caso dell'utilizzo del TPL extraurbano. In sintesi, l'età che avanza non impedirà di essere un conducente di auto rispetto alla scelta del trasporto pubblico.

In questo scenario, occorre riflettere su come i mezzi di trasporto pubblico potranno rispondere alle esigenze di questa popolazione, evolversi, e diventare un elemento costitutivo delle future comunità sostenibili. Strade connesse e intelligenti, auto a guida autonoma, e un ecosistema pubblico/privato, con un ruolo da guida della ricerca, rappresentano il modo per indirizzare lo sviluppo della mobilità verso un modello sostenibile che deve riguardare le comunità nel loro complesso.

​scarica la ricerca


​​​Informazioni

​​​​Scarica la ricerca​

Attività


 

 

 

 

Il paradosso della mobilitàIl paradosso della mobilitàGP0|#5cd579b7-f5e2-4514-b519-a0d85adf98bb;L0|#05cd579b7-f5e2-4514-b519-a0d85adf98bb|Mobilità;GTSet|#b253f143-abae-47e1-94e1-cfbaaa94c4b42020-09-02T22:00:00.0000000Zhttps://www.fondazioneunipolis.org/news/il-paradosso-della-mobilitàLa mobilità delle persone con disabilità al centro dell'incontro organizzato da Fondazione Unipolis per il Festival ASviS e la EMW 202018/09/2020 07:10:2009992Chi Siamo Attività Progetti Risultati News Eventi Partner Risorse Contatti La mobilità delle persone con disabilità al centro dell'incontro organizzato da Fondazione aspx587htmlFalseaspx<img alt="" src="/PublishingImages/Notizie/2_Il%20paradosso%20della%20mobilità_unipolis_sicurstrada.png" style="BORDER:0px solid;" />
Progetto O.R.A. al via: sono 133 le classi partecipantiProgetto O.R.A. al via: sono 133 le classi partecipantiGP0|#5cd579b7-f5e2-4514-b519-a0d85adf98bb;L0|#05cd579b7-f5e2-4514-b519-a0d85adf98bb|Mobilità;GTSet|#b253f143-abae-47e1-94e1-cfbaaa94c4b42020-02-11T23:00:00.0000000Zhttps://www.fondazioneunipolis.org/news/progetto-o-r-a-al-via-sono-130-le-classi-partecipantiProgetto O.R.A. al via: sono 133 le classi partecipanti24/07/2020 08:05:21014634Chi Siamo Attività Progetti Risultati News Eventi Partner Risorse Contatti Inizia ufficialmente in 133 classi di 77 scuole italiane O.R.A. – Open Road Alliance, il progetto aspx10540htmlFalseaspx<img alt="" src="/PublishingImages/Notizie/1%20Fondazione%20Unipolis_progetto%20ORA_classi%20selezionate%201.png" style="BORDER:0px solid;" />
È online l'elenco delle classi selezionate per partecipare al Progetto O.R.A.È online l'elenco delle classi selezionate per partecipare al Progetto O.R.A.GP0|#5cd579b7-f5e2-4514-b519-a0d85adf98bb;L0|#05cd579b7-f5e2-4514-b519-a0d85adf98bb|Mobilità;GTSet|#b253f143-abae-47e1-94e1-cfbaaa94c4b42020-01-23T23:00:00.0000000Zhttps://www.fondazioneunipolis.org/news/è-online-lelenco-delle-classi-selezionate-per-partecipare-al-progetto-o-r-aÈ online l'elenco delle classi selezionate per partecipare al Progetto O.R.A.16/03/2020 12:33:19014841Chi Siamo Attività Progetti Risultati News Eventi Partner Risorse Contatti È stato pubblicato sul sito del Progetto O.R.A. l'elenco delle classi selezionate - tra quelle aspx10655htmlFalseaspx<img alt="" src="/PublishingImages/Notizie/ORA_Unipolis%202.png" style="BORDER:0px solid;" />
Le comunità coinvolte con sicurstrada nel 2019Le comunità coinvolte con sicurstrada nel 2019GP0|#5cd579b7-f5e2-4514-b519-a0d85adf98bb;L0|#05cd579b7-f5e2-4514-b519-a0d85adf98bb|Mobilità;GTSet|#b253f143-abae-47e1-94e1-cfbaaa94c4b42019-12-19T23:00:00.0000000Zhttps://www.fondazioneunipolis.org/news/le-comunità-coinvolte-con-sicurstrada-nel-201910 città, 1.500 ragazzi incontrati in 11 scuole e 4 incontri dedicati alla terza età.20/02/2020 15:04:44014670Chi Siamo Attività Progetti Risultati News Eventi Partner Risorse Contatti Ecco i numeri raggiunti nel 2019 dal progetto Sicurstrada Live nell'ambito di sicurstrada, il aspx10741htmlFalseaspx<img alt="" src="/PublishingImages/Notizie/Le%20comunità%20coinvolte%20da%20sicurstrada%20live%20nel%202019.png" style="BORDER:0px solid;" />
Le iniziative di sicurstrada a Nuoro e OristanoLe iniziative di sicurstrada a Nuoro e OristanoGP0|#5cd579b7-f5e2-4514-b519-a0d85adf98bb;L0|#05cd579b7-f5e2-4514-b519-a0d85adf98bb|Mobilità;GTSet|#b253f143-abae-47e1-94e1-cfbaaa94c4b42019-12-01T23:00:00.0000000Zhttps://www.fondazioneunipolis.org/news/le-iniziative-di-sicurstrada-a-nuovo-e-oristanoLe due cittadine sarde di Nuoro e Oristano hanno ospitato dal 26 al 28 novembre gli appuntamenti del progetto Sicurstrada Live09/01/2020 13:36:32014899Chi Siamo Attività Progetti Risultati News Eventi Partner Risorse Contatti Dopo gli incontri a Maniago, Spilimbergo, Locri e Trapani, le due cittadine aspx13742htmlFalseaspx<img alt="" src="/PublishingImages/Notizie/sicurstrada-live_unipolis_ev.png" style="BORDER:0px solid;" />
Strade sicure per gli anziani in città sostenibiliStrade sicure per gli anziani in città sostenibiliGP0|#5cd579b7-f5e2-4514-b519-a0d85adf98bb;L0|#05cd579b7-f5e2-4514-b519-a0d85adf98bb|Mobilità;GTSet|#b253f143-abae-47e1-94e1-cfbaaa94c4b42019-10-27T23:00:00.0000000Zhttps://www.fondazioneunipolis.org/news/strade-sicure-per-gli-anziani-in-citta-sostenibili19/12/2019 16:21:19014900Chi Siamo Attività Progetti Risultati News Eventi Partner Risorse Contatti Città sempre più affollate che nel 2050 ospiteranno più del 60% della popolazione mondiale, un aspx10750htmlFalseaspx<img alt="" src="/PublishingImages/Notizie/sicurstrada_cambiamo-strade_cna-forli-cesena_e.png" style="BORDER:0px solid;" />
Al via il progetto O.R.A. – Open Road AllianceAl via il progetto O.R.A. – Open Road AllianceGP0|#5cd579b7-f5e2-4514-b519-a0d85adf98bb;L0|#05cd579b7-f5e2-4514-b519-a0d85adf98bb|Mobilità;GTSet|#b253f143-abae-47e1-94e1-cfbaaa94c4b42019-09-25T22:00:00.0000000Zhttps://www.fondazioneunipolis.org/news/al-via-il-progetto-o-r-a-–-open-road-alliance09/01/2020 12:00:57014724Chi Siamo Attività Progetti Risultati News Eventi Partner Risorse Contatti In Italia la fascia di età 14-17 rappresenta il 62,4% dei decessi su strada tra gli under 18, un aspx10785htmlFalseaspx<img alt="" src="/PublishingImages/Notizie/ora-unipolis.png" style="BORDER:0px solid;" />
Il futuro della mobilità è O.R.A.Il futuro della mobilità è O.R.A.GP0|#5cd579b7-f5e2-4514-b519-a0d85adf98bb;L0|#05cd579b7-f5e2-4514-b519-a0d85adf98bb|Mobilità;GTSet|#b253f143-abae-47e1-94e1-cfbaaa94c4b42019-07-28T22:00:00.0000000Zhttps://www.fondazioneunipolis.org/news/il-futuro-della-mobilita-e-ora09/01/2020 12:10:41014665Chi Siamo Attività Progetti Risultati News Eventi Partner Risorse Contatti Di rompere gli schemi, allargare gli orizzonti, immaginare e percorrere nuove strade aspx12145htmlFalseaspx<img alt="" src="/PublishingImages/Notizie/o-r-a-unipolis.png" style="BORDER:0px solid;" />
Unipolis con sicurstrada ha incontrato i ragazzi di TrapaniUnipolis con sicurstrada ha incontrato i ragazzi di TrapaniGP0|#5cd579b7-f5e2-4514-b519-a0d85adf98bb;L0|#05cd579b7-f5e2-4514-b519-a0d85adf98bb|Mobilità;GTSet|#b253f143-abae-47e1-94e1-cfbaaa94c4b42019-05-08T22:00:00.0000000Zhttps://www.fondazioneunipolis.org/news/unipolis-con-sicurstrada-ha-incontrato-i-ragazzi-di-trapani21/01/2020 14:21:12014676Chi Siamo Attività Progetti Risultati News Eventi Partner Risorse Contatti Dopo la provincia di Pordenone e la città di Locri, Sicurstrada Live è tornata in Sicilia, e si è aspx10673htmlFalseaspx<img alt="" src="/PublishingImages/Notizie/sicurstrada_trapani_evide.png" style="BORDER:0px solid;" />