Al via a Bologna il festival Gender Bender

Torna a Bologna dal 23 ottobre al 3 novembre 2019 Gender Bender, il festival internazionale prodotto dal Cassero LGBTI Center con la direzione artistica di Daniele Del Pozzo e Mauro Meneghelli che esplora gli universi del corpo, delle differenze, del genere e dell’orientamento sessuale attraverso linguaggi e immaginari contemporanei. Fondazione Unipolis è tra i sostenitori dell’iniziativa.

Dalla danza al cinema attraverso conversazioni, performance, reading e workshop, il programma di quest’anno si articola in più di 120 appuntamenti in 12 giorni su 20 diverse location, realizzati grazie a una stretta collaborazione con più di 80 partner nazionali e internazionali.

In particolare, la sezione Danza conta 28 repliche di 11 spettacoli, di cui 4 in prima nazionale, con 10 compagnie provenienti da Israele, Iran, Francia, Argentina, Belgio, Spagna, Slovenia, Inghilterra e Italia. La sezione Cinema racconta storie e persone radicali, protagoniste di più di 23 titoli provenienti da Iran, Francia, USA, Argentina, Filippine, Spagna, Svezia, Venezuela, Danimarca, Germania, UK, Svizzera, Brasile, Sudafrica, Messico, Cile, selezionati dai principali festival internazionali, molti dei quali in prima nazionale.

Radical Choc è il titolo scelto per questa edizione per affrontare temi come i nuovi femminismi e la costruzione di comunità al di là delle possibili conflittualità, dare spazio alle voci delle nuove generazioni, offrire visibilità alle persone con la sindrome di Down, esponendo in maniera critica questioni scomode come la pratica della mutilazione dei genitali femminili e l’aborto illegale nell’America di solo alcuni decenni fa.

Gender Bender è realizzato con il contributo di di Regione Emilia-Romagna – Assessorato alla Cultura, Comune di Bologna, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Coop Alleanza 3.0, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Legacoop Bologna, Granarolo, Nuovi Mecenati – Fondazione franco-italiana per la creazione contemporanea, Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi, L’immobiliare Bologna, Ambasciata del Belgio e Flanders State of Art, con il patrocinio di Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, Ambasciata di Svezia.

 

Programma
Sito Gender Bender

 

Foto in anteprima di Oscar Urso

Unipolis newsletter
Fondazione Unipolis

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi