Selezionato il vincitore di “Babelit – racconti senza frontiere”

È stata annunciata oggi pomeriggio (venerdì 8 novembre), durante l’inaugurazione di Scriba Festival, la giovane vincitrice di “Babelit – racconti senza frontiere”, il contest letterario promosso dalla Fondazione Unipolis in collaborazione con Bottega Finzioni.

Sarà Bianca Baggiani, ventisettenne genovese, a frequentare i corsi 2014 di Bottega Finzioni, grazie alla borsa di studio annuale che si è aggiudicata classificandosi prima con il racconto “Nonne vendesi”. A leggere il testo vincitore di fronte alla platea dei partecipanti al festival è stato Carlo Lucarelli. La scelta fra i 57 racconti ricevuti è stata compiuta da una Commissione composta da scrittori ed esperti, che hanno apprezzato “il forte valore comunicativo del testo e la capacità di affrontare con ironia un tema delicato, come quello del lavoro dei tanti stranieri presenti oggi in Italia”.

“Babelit” era stato presentato un anno fa, nel corso della prima edizione di Scriba: un contest aperto a racconti e lettere senza frontiere, che descrivono le identità emergenti in questa società in trasformazione, nella quale si fondono le radici e le tradizioni di provenienza di tanti ragazzi. I testi, all’insegna della multiculturalità e del melting pot, potevano essere inviati da aspiranti scrittori under 35, italiani e non. Tutti i racconti giudicati ammissibili sono disponibili online sul sito www.culturability.org. A breve, verranno comunicati i 15 migliori testi (incluso ovviamente “Nonne vendesi”) che verranno inseriti in un e-book pubblicato dalla casa editrice Baskerville.

“Babelit” è solo uno dei progetti nati dalla collaborazione sempre più intensa tra Unipolis e Bottega Finzioni. Oltre ad essere partner sostenitore dell’intero progetto della Bottega, la Fondazione sostiene anche quest’anno il festival Scriba promosso dalla Bottega (Bologna, 8-10 novembre) e, nell’ambito del programma, organizza e ospita la serata di proiezione di un film inedito in Italia: Cessna 425: un mistero in fondo al lago (sabato 9 novembre alle ore 21, Unipol Auditorium di via Stalingrado 37). Inoltre, Unipolis supporta un’altra loro originale iniziativa che prenderà il via proprio in questi giorni: un pronto soccorso narrativo dedicato a scrittori, o aspiranti tali, che possono trovarsi in temporanee difficoltà creative.

Tutte attività coerenti con quelle della Fondazione Unipolis che, con il progetto “culturability”, è impegnata per promuovere la diffusione della cultura, soprattutto tra i giovani, in chiave di innovazione sociale, ma anche di opportunità occupazionale.

 

Comunicato stampa, 8 novembre 2013

 

 

Unipolis newsletter
Fondazione Unipolis

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi