L’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile sulla Legge di Bilancio, “misure giuste, serve una strategia complessiva”

ASviS torna alla Camera con le sue proposte per lo sviluppo sostenibile dell’Italia, che fatica a realizzare gli obiettivi dell’Agenda 2030 sottoscritti all’ONU un anno fa. Potrebbe essere questa la sintesi dell’audizione di Enrico Giovannini, Portavoce dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), svoltasi venerdì 4 novembre, alle Commissioni Bilancio congiunte, nell’ambito dell’esame del disegno di legge recante il bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017 e il bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019.
Per l’Alleanza – nata su iniziativa dell’Università di Roma “Tor Vergata” e della Fondazione Unipolis e che riunisce attualmente 134 aderenti – si tratta di un altro importante riconoscimento come interlocutore in grado di valutare la legge di bilancio e di fare proposte qualificate per conseguire obiettivi e risultati in chiave di sostenibilità.
Da questo punto di vista, Giovannini ha dichiarato: Molte misure contenute nel disegno di legge possono contribuire ad avvicinare gli obiettivi dell’Agenda 2030, ma si avverte la mancanza di un disegno strategico di medio termine in linea con tale principio, in grado di colmare i gravissimi ritardi che ancora affliggono il Paese.
Unipolis newsletter
Fondazione Unipolis

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi