La mobilità sostenibile si fa sempre più strada

La mobilità sostenibile a portata di click. Da pochi giorni è online Unipol Ecomobility (raggiungibile solo per chi si connette dall’intranet aziendale), il portale del Gruppo Unipol per una mobilità nuova, più compatibile con l’ambiente e più sicura, rivolto ai dipendenti e agli agenti di tutto il territorio nazionale.

Si tratta di un passo in avanti sulla strada della sostenibilità, una scelta di strategia d’impresa che Unipol persegue con convinzione e che è stata riaffermata anche nel nuovo Piano triennale di sostenibilità (2013-2015), che indica la promozione della mobilità sostenibile tra i dipendenti come una delle azioni utili a contrastare l’inquinamento e i cambiamenti climatici. Infatti, nel portale appena inaugurato, uno spazio particolare è dedicato al tragitto per raggiungere il luogo di lavoro e alle misure che Unipol dovrà intraprendere per razionalizzare la mobilità dei suoi dipendenti, con il Piano degli Spostamenti Casa-Lavoro (PSCL) che entro il 31 dicembre di ogni anno dovrà essere presentato al Comune che ospita le diverse sedi operative di Unipol. Quindi una grande attenzione alla vita della comunità e all’impatto che producono le migliaia di lavoratori che operano nel Gruppo. Da questo punto di vista il portale illustra quello che già si sta già facendo, ad esempio le convenzioni che in questi anni sono state sottoscritte con le aziende di trasporto pubblico di città come Bologna, Milano, Roma, Napoli e prossimamente anche Torino, per avere condizioni economiche migliori per gli abbonamenti dei propri dipendenti ed implementare l’uso dei mezzi pubblici.

Al tempo stesso, Unipol Ecomobility vuole essere uno strumento concreto per favorire la mobilità pubblica e condivisa alleggerendo la dipendenza dall’uso tradizionale del mezzo privato, da un lato con informazioni  sui trasporti pubblici a disposizione per raggiungere le sedi Unipol, dall’altro diventando un luogo d’incontro per chi voglia condividere il mezzo e i costi per lo stesso spostamento (car pooling).

Non solo, sono presenti anche le indicazioni su come utilizzare la ‘flotta’ di biciclette a pedalata assistita a disposizione dei dipendenti della sede di Bologna: venti bici e 5 postazioni di ricarica già a disposizione per i dipendenti.

Dunque un portale che ha una duplice funzione: vuole essere ‘usato’ per promuovere un cambiamento concreto nel modo di muoversi e al tempo stesso, attraverso molte pagine e sezioni, raccontare cosa sia la mobilità sostenibile e che vantaggi può dare se la si sceglie in maniera non episodica.

Una scelta che migliora la qualità della vita e dell’ambiente e che rende la mobilità più sicura. Infatti sicurezza stradale e mobilità sostenibile viaggiano insieme, tenuto conto che i tre quarti degli incidenti stradali avvengono nelle aree urbane, provocando il 40% delle vittime: temi che sono al centro del Progetto Sicurstrada.

Unipolis newsletter
Fondazione Unipolis

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi