I dipendenti di Unipol al fianco di Libera

Lottare contro le mafie richiede spesso molto coraggio. Altre volte, invece, può essere semplice come fare la spesa. E’ questo il caso del Gruppo d’Acquisto Solidale dei dipendenti Unipol, esperienza giunta alla sua seconda edizione e che ha portato alla costituzione di un unico maxi ordine di prodotti a marchio Libera Terra per un totale di circa 12.000 euro di importo.

Passa dunque dall’acquisto dei beni prodotti sui terreni confiscati alle mafie l’impegno dei lavoratori del Gruppo Unipol in favore di Libera: un impegno concreto e tangibile che vuole dimostrare la vicinanza alla rete civica antimafia che a Libera fa capo.

Più di 150 partecipanti, quasi 2000 prodotti ordinati, oltre 130 pacchi di Natale della campagna ‘Auguriamoci un buon raccolto’: sono questi i numeri della seconda edizione del G.A.S. dei dipendenti Unipol. Mettendo assieme le proprie energie, sono riusciti a realizzare un’esperienza partecipativa importante: un gruppo di lavoratori che si auto-organizza per sostenere l’attività di altri lavoratori, quelli impegnati sui terreni confiscati alle mafie.

L’iniziativa è promossa dal Circolo Unipol Bologna, che l’ha portata avanti grazie al lavoro volontario dei propri soci.

La consegna dei prodotti ordinati con il Gruppo d’Acquisto si svolgerà i prossimi 13, 14 e 15 dicembre nella sede centrale di Unipol in via Stalingrado a Bologna, durante le pause pranzo e/o al termine dell’orario lavorativo. All’iniziativa partecipa anche CAMST, la società che gestisce le mense aziendali di Bologna, che propone per l’occasione speciali menu a base di prodotti provenienti dalle cooperative di Libera Terra.

 

Unipolis newsletter
Fondazione Unipolis

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi