“Gramsci in giallo”: originale lettura di Sherlock Holmes e padre Brown

La straordinaria riflessione culturale e filosofica di Antonio Gramsci, oltre naturalmente a quella politica, a ben guardare riserva – a distanza di ottanta anni dalla scomparsa – sempre nuove sorprese. Si scopre così che in alcune lettere dal carcere si è occupato anche di letteratura gialla, attraverso acute osservazioni dei romanzi e dei raccolti di Conan Doyle e Gilbert K.Chesterton con i rispettivi e diversissimi investigatori: Sherlock Holmes e Padre Brown.

Parte da qui l’iniziativa organizzata da Fondazione Unipolis, Bottega Finzioni, Fondazione Gramsci Emilia-Romagna ed Edizioni Dehoniane, che nel corso di tre incontri – il 16, il 23 e il 30 ottobre, a partire dalle 17,30 presso l’Oratorio dei Filippini a Bologna – affronterà, anche alla luce dell’analisi gramsciana, l’attualità del romanzo giallo come moderna forma di letteratura (nazional) popolare. Assai nutrito e qualificato il gruppo di autori, intellettuali e studiosi che si alternerà nel corso dei tre lunedì degli incontri.

Tra essi, Carlo Lucarelli, Jean-Luis Ska, Gian Mario Anselmi, Paolo Di Paolo, Chiara Daniele; e poi Marcello Fois, Alessandro Zaccuri, Roberta ScorraneseMaurizio De Giovanni e Marco Vichi, con Marino Sinibaldi. Cui si aggiungerà l’attore Lino Guanciale, che leggerà brani di Gramsci, mentre Andrea Camilleri parlerà in video del suo ormai celeberrimo Montalbano.

 

Locandina

Comunicato stampa

Unipolis newsletter
Fondazione Unipolis

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi