Festival dello Sviluppo Sostenibile: conclusa con successo la prima edizione

Il primo Festival dello Sviluppo Sostenibile (22 maggio – 7 giugno) si è concluso alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che, insieme ai presidenti della Camera dei deputati Laura Boldrini e del Consiglio Paolo Gentiloni, ha partecipato all’incontro che si è svolto a Roma mercoledì 7 giugno nell’Aula dei Gruppi a Montecitorio. È stata l’occasione per presentare alle istituzioni i principali risultati del Festival – promosso dall’ASviS, Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, nata per volontà di Unipolis e Università Tor Vergata di Roma – emersi durante i 221 eventi organizzati in tutta Italia nel corso dei 17 giorni della kermesse, che ha avuto al centro gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile sottoscritti dall’Italia nel settembre del 2015 all’Assemblea Generale dell’ONU.

In apertura dei lavori, Pierluigi Stefanini, presidente dell’ASviS, ha sottolineato “sia il contributo generoso e disinteressato di tanti soggetti per la riuscita del Festival, che è riuscito a far emergere le grandi potenzialità presenti nella società italiana; sia come le politiche per lo sviluppo sostenibile non debbano riguardare solo la dimensione ambientale, ma anche quella economica e sociale. E come l’Italia possa e debba essere tra i paesi leader in questo campo, mettendo questi temi al centro del dibattito culturale e politico”.

Concetto ripreso anche da Enrico Giovannini, portavoce dell’ASviS: “Grazie al Festival decine di migliaia di persone in tutta Italia hanno scoperto il paradigma dello sviluppo sostenibile. Il mondo delle imprese e della finanza, la pubblica amministrazione, la scuola e le università hanno assunto impegni concreti per attuare l’Agenda 2030. Ora il Governo deve urgentemente approvare la Strategia italiana per lo sviluppo sostenibile e la politica, anche in vista delle prossime elezioni, deve mettere al centro dell’attenzione questi temi per dare un futuro equo e sostenibile all’Italia”.

L’incontro è proseguito con l’intervento del Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, che ha dichiarato: “L’Italia farà la sua parte: adotteremo a livello di governo la Strategia nazionale di sviluppo sostenibile e a questo proposito voglio ringraziare per il contributo straordinario dato da questo Festival”. Ed ha aggiunto: “Dopo l’adozione del documento di Strategia, la presidenza del Consiglio emanerà una direttiva che specificherà gli obiettivi di ciascun ministero per lo sviluppo sostenibile. Palazzo Chigi si assumerà il coordinamento dei lavori”, perché questo è un obiettivo dell’intero paese ed è giusto che il coordinamento sia svolto dalla presidenza del Consiglio. Gestiremo anche la rendicontazione, con l’obiettivo di fare ogni anno un consuntivo a febbraio sull’attuazione dell’Agenda 2030”.

Dopo Gentiloni, e dopo il videomessaggio del vicesegretario generale dell’Onu Amina Mohammed, sono intervenuti: Salvatore Rossi – direttore generale della Banca d’Italia, Gaetano Manfredi – presidente della Conferenza dei rettori delle università italiane,  Enzo Bianco – presidente del Consiglio nazionale dell’Anci, il presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini. L’incontro si è concluso con due premiazioni:  per il concorso “Youth in Action for Sustainable Development Goals”, organizzato da Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Eni Enrico Mattei e Fondazione Giangiacomo Feltrinelli; e, successivamente, agli studenti vincitori del concorso Miur – ASviS “Facciamo 17 goal. Trasformare il nostro mondo: l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile”.

 

Intervento del Presidente Pierluigi Stefanini
Presentazione del Portavoce Enrico Giovannini

Sito Festival dello Sviluppo Sostenibile

Unipolis newsletter
Fondazione Unipolis

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi