Costituita in Sardegna la prima coop del bando “culturability”

Nasce Greetings from Alghero, la prima delle 15 startup culturali e creative in forma coop che si costituiscono grazie al sostegno del bando culturability – fare insieme in cooperativa, promosso dalla Fondazione Unipolis per supportare la nascita di nuove imprese ideate da protagonisti rigorosamente under 35.

Costituita in questi giorni in Sardegna, “Greetings” è la prima delle giovani cooperative che riceverà un contributo di 20 mila euro a fondo perduto da parte di Unipolis per avviare concretamente la propria attività, assieme a un servizio di supporto e mentoring ad opera di professionisti messi a disposizione dai partner del bando: Legacoop con la sua rete di servizi centrale e territoriale, Unipol Banca e UnipolSai Assicurazioni, Generazioni, SeniorCoop e Coopfond.

I quattro giovani sardi ideatori del progetto e soci fondatori della cooperativa sono: Rosaria Agueci, Marta Pettinau, Sara Pettinau e Antonello Ragnedda. Età media 30 anni e un background nei campi dell’architettura, dell’arte contemporanea e della grafica, con esperienze importanti anche all’estero. Nel percorso di costituzione della cooperativa, sono stati assistiti dalla Legacoop Sardegna, che continuerà a supportarli gratuitamente anche nel corso dei prossimi mesi. Un aiuto fondamentale nei primi complessi mesi di vita della giovane impresa.

La startup ha come mission la definizione di un nuovo scenario culturale ed economico per la città sarda, attraverso l’apertura nell’area urbana di atelier, in cui le nuove leve della creatività e della manifattura locale saranno sostenute e promosse, dentro e fuori i confini isolani. Testimonial di questo rinnovamento e veicolo di diffusione di una nuova immagine di Alghero e della qualità della sua classe creativa, saranno i prodotti con il marchio “Greetings from Alghero”: manufatti a tiratura limitata, progettati e realizzati da artisti e designer emergenti, con l’obiettivo di valorizzare le produzioni artigianali e artistiche tipiche del territorio, anche come alternativa  a “souvenir” di scarsa qualità. La cooperativa, infatti, mira non solo a tutelare, ma anche a rigenerare la cultura e l’artigianato locali, incoraggiando artisti e designer a rileggere e reinventare in chiave contemporanea e originale materiali, tecniche, identità, luoghi, storie e tradizioni della città e della Sardegna.

La cooperativa si propone, inoltre, di dare un valore sociale alla propria missione, coinvolgendo gli abitanti della città, attraverso laboratori di creatività partecipata, le aziende sul territorio, con la promozione di partnership con i giovani creativi, gli enti pubblici e privati che operano nel settore del turismo, tramite lo sviluppo coordinato di progetti che mirino a riposizionare Alghero all’interno di un mercato internazionale più ampio e strutturato, rispetto a quello del solo turismo balneare.

 

Comunicato stampa, 3 febbraio 2014

Sito di culturability

 

 

 

Unipolis newsletter
Fondazione Unipolis

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi