ASviS: è in arrivo il terzo Festival dello Sviluppo Sostenibile

Pochi giorni e si parte! È stata presentata a Roma, presso la sede Rai di viale Mazzini 14, la terza edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile, che si svolgerà dal 21 maggio al 6 giugno 2019, promosso dall’Alleanza per lo Sviluppo Sostenibile – ASviS, nata nel 2016 su iniziativa di Fondazione Unipolis e Università di Roma “Tor Vergata”, con il sostegno e la partecipazione del Gruppo Unipol e Unipolis.

Il Festival è diventato il punto di riferimento nazionale per un dibattito sempre più aperto e inclusivo sui temi dello sviluppo sostenibile, fondamentali per il presente e il futuro del nostro Paese, dell’Europa e del mondo intero”, ha sottolineato il Presidente di ASviS, Pierluigi Stefanini. Gli “scioperi per il clima” degli studenti, hanno richiamato i decisori alle proprie responsabilità ed hanno ottenuto una visibilità mediatica imponente. Ora non si può più far finta di niente, ora è il momento di realizzare il cambiamento. Il Festival rafforzerà questo messaggio”.

La terza edizione ha come claimMettiamo mano al nostro futuro”: una chiamata all’azione individuale e collettiva affinché ognuno avverta la responsabilità di contribuire a cambiare passo senza lasciare nessuno indietro. Come ha insistito Enrico Giovannini, Portavoce di ASviS, “la stragrande maggioranza dei cittadini chiede politiche per lo sviluppo sostenibile perché consapevoli che sono l’unica strada percorribile per garantire crescita e benessere. Il Festival è un’occasione straordinaria per ribadire ai politici che l’Agenda 2030 è la cornice nella quale progettare il futuro del nostro Paese e dell’Europa”.

Il Festival si svolgerà, come di consueto, in 17 giorni – tanti quanti sono gli Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs nell’acronimo inglese) – con iniziative su tutto il territorio. Gli eventi organizzati del segretariato ASviS sono tre:

Il Festival prevede inoltre 17 eventi di rilevanza nazionale organizzati dagli aderenti dell’Alleanza, che evidenzieranno le interconnessioni tra i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile e tratteranno temi quali: povertà e disuguaglianze; cambiamento climatico ed energia; capitale naturale e qualità dell’ambiente; economia circolare, innovazione, lavoro; capitale umano, salute ed educazione; cooperazione internazionale; città, infrastrutture e capitale sociale; finanza e imprese sostenibili; ruolo delle religioni per l’attuazione dell’Agenda 2030; misurazione dello sviluppo sostenibile.

Il Gruppo Unipol, Fondazione Unipolis e i Consigli Regionali Unipol (CRU) partecipano al Festival con diverse iniziative, un elenco che si arricchirà nelle prossime settimane:

  • 23 maggio a Cagliari, tema: Esperienze culturali per lo sviluppo sostenibile, organizzata dalla Fondazione Unipolis
  • 29 maggio a Bologna, tema: Cambiamento Climatico, rischi ed opportunità per le Imprese, organizzata dal Gruppo Unipol
  • 30 Maggio a Trebisacce, tema: Le comunità rigeneranti, organizzato dai CRU (Consigli Regionali Unipol)
  • 4 Giugno a Brescia, tema: Scenari futuri di mobilità,organizzata dalla Fondazione Unipolis e dai CRU
  • 4 Giugno a Torino, tema: Economia Circolare in Piemonte. Opportunità e buone pratiche, organizzato dai CRU
  • 5 Giugno ad Udine, tema: Cambiamenti climatici in Friuli Venezia Giulia: impatto sul sistema economico e sociale del territorio, organizzato dai CRU

Sul sito festivalsvilupposostenibile.it le modalità per partecipare con proposte e idee, e per consultare il calendario con i singoli eventi.

Unipolis newsletter
Fondazione Unipolis

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi