A Rosarno apre FaRo con culturability

Il 20 ottobre apre le sue porte in Calabria FaRo – Fabbrica dei saperi a Rosarno, tra i cinque selezionati con l’edizione 2017 del bando culturabilty – rigenerare spazi da condividereche ha contribuito a trasformare l’ex mediateca comunale in un centro di formazione, produzione e accesso alla cultura con servizi utili e nuovi per la cittadinanza.

FaRo nasce da un’idea di Erica Astolfi, Angelo Carchidi, Francesco Gaglianese, Maria Carmela Greco ed Ettore Guerriero con la collaborazione di Antonella Agnoli, con l’intento di creare nuovi spazi di comunità a base culturale a partire da un percorso innovativo che coinvolga realtà locali e nazionali: cittadini, associazioni e istituzioni. Nel 2017, il team, riunitosi poi attorno alla Cooperativa Kiwi, ha partecipato alla call promossa dalla Fondazione Unipolis, ottenendo un contributo di 50 mila euro e un percorso di accompagnamento per affinare la proposta e arrivare alla riapertura dello spazio a Rosarno, in provincia di Reggio Calabria. Il progetto è inoltre presente all’interno di Arcipelago Italia la mostra curata da Mario Cucinella per il Padiglione Italia alla Biennale di Architettura di Venezia 2018.

Tre gli ambiti di intervento previsti: Mediateca, Piazza e Fabbrica. Un luogo dove creare, leggere un libro, ascoltare musica, vedere un film, partecipare a laboratori e stare assieme. Un’offerta culturale multiforme, che nasce da un processo avviato con Kiwi, deliziosa guida di Rosarno, guida turistica e racconto di comunità scritto da cittadini, professionisti, studiosi e viaggiatori.

In occasione dell’apertura, sabato 20 ottobre è in programma una grande festa cittadina dal titolo Ora si che faro! che prenderà il via alla mattina con un grande foglio bianco a disposizione dei più piccoli, da riempire con disegni e testi per immaginare la città del futuro. Nel pomeriggio la musica della Banda Giovanile di Laureana anticiperà l’inaugurazione degli spazi rigenerati. Interverranno il Sindaco della Città di Rosarno Giuseppe Idà, l’assessore regionale al lavoro e welfare Angela Robbe, il consigliere regionale Giovanni Arruzzolo, l’assessore alla cultura del comune di Lecce Antonella Agnoli e il professore di sociologia urbana all’Università di Catania Carlo Colloca. La festa proseguirà con il concerto dei Savant, alternative band rock.

Il percorso di rigenerazione è realizzato in collaborazione con il Comune di Rosarno, del Museo Archeologico di Medma, Legacoop Calabria, Associazione Tuo Museo, Coccole Books, Associazione Gutenberg e l’Accademia Musicale Medmea.

 

Per approfondire il progetto si rimanda alla piattaforma di culturability

INVITO

Unipolis newsletter
Fondazione Unipolis

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi